* Stufe a pellet o a legna. Scegli bene!
  L’autunno è iniziato da pochi giorni e molti di noi si preparano ad affrontare il freddo accendendo il riscaldamento o decidendo di acquistare una stufa. Nel periodo in cui ci troviamo trovare una soluzione più economica per riscaldarci può fare la differenza ma cosa scegliere? stufalgena-stufapelletIl dilemma è sempre lo stesso: è meglio optare per una stufa a pellet o per una stufa a legna? Non esiste una soluzione perfetta ed ottimale, in quanto la scelta della stufa dipende dal tipo di abitazione, dal combustibile, dalle abitudini e dalle necessità dell’utente. Nella decisione da prendere entrano in campo diversi elementi che si devono tenere presenti: i costi d’acquisto di una stufa, il costo del combustibile, la comodità d’uso, l’affidabilità del dispositivo e i costi di manutenzione.

Stufa a legna vs stufa a pellet

Una stufa a legna ha dei costi decisamente inferiori ad una stufa a pellet, parliamo anche di un 50-60% avendo dei costi di progettazione e produzione minori. Il legname infatti, già seccato e spaccato costa decisamente meno rispetto al pellet, con un risparmio medio del 30% sul costo finale dell’energia prodotta. Solitamente infatti il legname non è soggetto a particolari variazioni di prezzo, come invece accade con il pellet che di anno in anno varia andando ad incidere sulla spesa. Inoltre c’è da tenere in considerazione il fatto che per la stufa a legna non è necessaria la corrente elettrica che invece serve per il funzionamento delle stufe a pellet.  Questo aspetto spesso non viene preso in considerazione ma in realtà può influire molto sulla spesa della bolletta della corrente elettrica in quanto la stufa deve rimanere collegata per molte ore al giorno, durante la stagione invernale. Inoltre queste ultime in caso di black-out elettrici non funzionano. C’è da tenere in considerazione il fatto che il rendimento di una stufa a pellet è superiore rispetto ad una stufa a legna con la pari potenza e che i costi di manutenzione sono diversi. Gli apparati a legna non necessitano di una periodica manutenzione mentre quelli a pellet, essendo dotati di organi di movimento e componenti elettroniche, sono più soggetti a guasti. Se dobbiamo basarci solo su un fattore prettamente economico, la stufa a legna conviene rispetto a quella a pellet, anche se quest’ultima è molto più pratica e comoda da utilizzare. Infatti una stufa a pellet può essere accesa e spenta a seconda dei bisogni della famiglia, regolare la temperatura che si vuole raggiungere nell’ambiente e può essere controllata anche in remoto da cellulare, tablet, pc, telecomandi etc. In conclusione se si vuole risparmiare economicamente sui costi di riscaldamento conviene la stufa a legna, con costi di manutenzione e gestione ridotti, mentre se si vuole spendere un po’ di più ma avere una soluzione più pratica e di facile utilizzo allora la stufa a pellet è l’ideale. In entrambi i casi è possibile usufruire alle detrazioni fiscali del 50 e 65%. Il nostro consiglio è quello di acquistare il modello di stufa che sceglierete da un rivenditore specializzato che nel servizio offerto comprenda anche il trasporto.  Una stufa infatti deve sempre essere trasportata in posizione verticale in quanto potrebbe, nel corso del viaggio, subire danneggiamenti di vario genere.  Se il vostro rivenditore è serio per trasportare le stufe utilizza un carrello saliscale elettrico, progettato e realizzato a tale scopo che vi garantirà la consegna sicura della vostra nuova stufa.

banner_definitivo_600x200_prova_gratis